papasistov.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Sixtus Quintus de Monte Alto


Sisto V e Leone XII. I Pontefici marchigiani e il Pio Sodalizio dei Piceni

E-mail Stampa PDF

pio_sodalizio_piceni

Sisto V e Leone XII
I Pontefici marchigiani
e il Pio Sodalizio dei Piceni

Conferenza e Mostra iconografica-documentaria
Giovedì, 27 Febbraio 2014

Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro
(Piazza San Salvatore in Lauro, 15)

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Febbraio 2014 13:47 Leggi tutto...
 

13 dicembre 2013, Auguri SistoNostro!

E-mail Stampa PDF

auguri_sisto_nostro

13 dicembre 1521 - 12 dicembre 2013
Santa Lucia

AUGURI SISTONOSTRO
A PRESTO NELLA TUA NUOVA MONTALTO! 

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Dicembre 2013 14:48
 

Sisto V - Er Papa Tosto, Compagnia Teatrale l'Ortica, Regia di Giancarlo Ripani - I Parte

E-mail Stampa PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Ottobre 2013 14:32
 

Papa Sisto a Loreto - A bronze Statue of Pope Sixtus V Denkmal von Papst Sixtus V (manortiz).

E-mail Stampa PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Ottobre 2013 14:34
 

Il brigantaggio Piceno nella storia.

E-mail Stampa PDF

stefania_cespiPremessa.

Il brigantaggio è antico come l’umanità. Questo si sviluppa quando particolari situazioni sociali, economiche e politiche mettono in sofferenza lo strato più basso della popolazione.

Di persone predisposte al saccheggio e alle ruberie, ne parla anche lo storico romano Tito Livio. Al tempo di Augusto il fenomeno era alquanto vasto. Curiosamente sotto Tiberio questi erano maggiormente concentrati in Sardegna. Questi erano “Latrones” equiparati ai “predones” pirati. La ragione è la crisi causata dalle ingenti spese per la conquista delle Provincie.

Nel medio evo, il mercenarismo,  incoraggiato dai  feudatari, era operante in tutta Europa; gli arditi cavalieri distruggevano castelli e monasteri nei territori nemici. E così attraverso i secoli, quando una classe sociale viene depredata e si dissolve drasticamente, il popolo  usa per risposta qualsiasi mezzo.

E proprio nel periodo storico che prendiamo in considerazione, dal XVI al XVII secolo, i continui stravolgimenti politici e sociali, portano il popolo disperato ad abbandonare i villaggi e darsi  alla macchia.

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Gennaio 2013 19:55 Leggi tutto...
 

L’opera di Sisto V a favore della squadra permanente della Marina Romana

E-mail Stampa PDF

fotosilvestroPremessa

In altra sede sono state prese in esame le provvidenze di Sisto V a favore della marina e l’attività svolta dalla squadra permanente di base a Civitavecchia.(1)

A completamento di tali notizie, se ne forniscono ora altre al fine di ampliare il quadro di riferimento e di dare maggiori dettagli sull’opera di Sisto V in campo marittimo.(2)

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Giugno 2013 08:14 Leggi tutto...
 

Sisto V - Er Papa Tosto, Compagnia Teatrale l'Ortica, Regia di Giancarlo Ripani - II Parte

E-mail Stampa PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Ottobre 2013 14:31
 

La Nuova Montalto, fondamenti storici

E-mail Stampa PDF

floriani_NUOVA_MONTALTO

L'addizione sistina di Montalto di Anna Natali

L'interesse e l'attaccamento di Felice Peretti alla sua terra di origine si evolve in relazione al posto ricoperto dalla persona nella gerarchia ecclesiastica.

Le sue iniziative determinarono lo sviluppo economico e sociale oltre che urbanistico di Montalto, che senza la sua presenza non avrebbe trovato né i motivi né le occasioni per assurgere al titolo di Città.

Registrati per leggere tutto...
 

Papa Sisto e Margutto

E-mail Stampa PDF

fermo-piazza-del-popolo

L’unione di questi due personaggi può sembrare una sconvenienza a chi non sa che essi, così uniti, rap­presentano la satira fermana. Una specie di Pasquino e Marforio a Roma.

La statua sedente di Sisto V, fusa in bronzo da Accursio Baldi, detto il Sansovino, nel 1590, è posta sopra la loggetta esterna del palazzo comunale. Quella di Margutto invece, fatta in legno e malcon­cia, se ne sta in una sala della biblioteca comunale fin da quando la pietà di alcuni concittadini pensò rimuoverla da un sot­terraneo del civico palazzo.

Eppure Margutto e papa Sisto si veggono, si parlano insieme, s’interrogano e si scam­biano sonetti, per lo più allusivi alle aziende comunali ed alle pubbliche ammi­nistrazioni in genere.

Ma chi era Margutto? Ve lo dice Scara­bocchio nel suo Almanacco.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Febbraio 2014 18:50 Leggi tutto...
 

La visita apostolica di mons. Maremonti del 1573

E-mail Stampa PDF

maremonti

Vincenzo Catani, La visita apostolica di mons. Maremonti del 1573, Archivio Storico Diocesano, Quaderni per la ricerca 1, Alda Tecnografica s.r.l., Grottammare 2001, pp. 68-72


MONTALTO
10 Novembre 1573

La chiesa parrocchiale di S. Maria al Colle si distingue per avere due Rettori in solido, co­me dimostrano i loro rispettivi documenti. Costoro esercitano la cura delle anime, alter­nandosi nelle settimane, secondo quanto da essi stabilito, per cinquanta famiglie. Ognuno percepisce come reddito circa dieci salme di grano, sei di vino, un po' di olio. Tale divisione della parrocchia si dice sia stata fatta molto tempo fa. Non vi sono canoniche per i sacerdo­ti e tutti concordano nel dire che ogni Rettore concorre alle spese della chiesa in eguale mi­sura.

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Ottobre 2013 11:39 Leggi tutto...
 
Montalto delle Marche, città di Sisto V
Banner
Biografie illustri, storia, arte, musei, territorio, ricettari di cucina, mercato Piceno, araldica, musica, foto inedite, emigrati, Comuni Piceni, Presidiato Sistino, cartine interattive per un itinerario virtuale tra mare e montagna, storia e arte, etnografia e natura.

Tempo di Sisto!

Ulti Clocks content

Il Tesoro di Sisto

Condividi

  • Facebook
  • MySpace
  • Twitter
  • Yahoo

Genealogie Peretti

Ritratti casuali

camilla1.jpg

Sistonostro!

Priuli, relazione alla Serenissima del 2 luglio 1586

"Ristringendo insieme alcune più principali qualità di Sisto che possono fare al proposito nostro, possiamo dire che ora è dolce, ora è terribile, ora facile ed ora difficile, ora parco, ora d'animo grandissimo; la qual varietà usa com prudenza [...] Però siccome del papa passato [Gregorio XIII] potevamo dire di avere un papa negativo, così del presente si può affermare che abbiamo un papa vitreo, per così dire, col quale bisogna soprattutto guardarsi di non urtare".

Fonte