2021 - Celebrazioni V Centenario della nascita di Sisto V P.O.M.

13.12.2021

Tempo rimanente



Countdown
expired


Link:
PREPARATI


Link:
COMITATO NAZIONALE DELLE CELEBRAZIONI
Celebrazioni 2021
Venerdì, 20 Ottobre 2017
  • Incoronazione di Sisto V
    5 maggio 1585
  • Traslazione salma S. Pio V a S. Maria Maggiore (9 gennaio 1588)
    Affresco Biblioteca Vaticana - Salone Sistino
  • Montalto delle Marche, palazzo dei Presidi
    Epigrafe Giulio Sclafenato (1586)
  • Processione a S. Maria Maggiore
    Giubileo straordinario del 1585
  • Piazza S. Pietro con l'obelisco
    Affresco Biblioteca Vaticana - Salone Sistino
  • La Fontana del Mose' in Piazza S. Bernardo
    Biblioteca Vaticana - Salone Sistino
  • Nuovo palazzo del Laterano e Obelisco
    Affresco Biblioteca Vaticana - Salone Sistino
  • Affresco Erezione dell'obelisco in p. del Popolo (1588)
    Affresco Biblioteca Vaticana - Salone Sistino

I Vescovi

VESCOVI DIOCESI MONTALTO

ALOISIO BONETTI (1886 - 1911)

18

18.1887-1911: ALOISIO BONETTI 
 
Nato a Nidastore d'Arcevia (diocesi di Fossombrone) il 25 agosto 1842. Studiò al Seminario Pio di Roma. Vicario generale di Cagli e Pergola e poi a Fossombrone. 

Vescovo titolare di Messene dal 15 gennaio 1886 è nominato coadiutore di mons. Aronne. Resse la diocesi per 25 anni. Tenne l'ultimo Sinodo diocesano nel 1901. 
Promosse e incoraggiò l'Azione Cattolica. 
Completò il portico della cattedrale e fece costruire la Grotta di Lourdes nel Sotterraneo.
Ammalatosi negli ultimi anni del suo episcopato gli fu messo vicino il vescovo di Ripatransone, Luigi Boschi, in qualità di Delegato Apostolico. 
Morì il 20 luglio 1911 

 

Hier. Cath. VIII, p. 393; Pistolesi, Notizie biografiche... p. 62-65. 

LUIGI FERRI (1868 - 1952)

36.1925-1946: LUIGI FERRI

mons.luigi ferriNacque a Fano il 10 agosto 1868 e qui studiò. Ordinato sacerdote il 14 giugno 1891 fu professore al Seminario diocesano, successi­vamente Padre spirituale in quello interdiocesano e parroco in una parrocchia cittadina. Venne elevato all'episcopato il 14 gennaio 1912 e nominato vescovo di Montalto alla morte di mons. Bonetti.

stemma mons.luigi ferriAlla morte del vescovo ripano mons. Boschi, nel 1924, fu nomina­to vescovo anche di Ripatransone, unendo le due diocesi "in per­sona episcopi". Vescovo di grande bontà e spiritualità, ebbe un fervido amore all'Eucaristia e fu promotore dei Congressi Eucari­stici diocesani: nel 1914 celebrò il primo congresso Eucaristico di Montalto (il primo in assoluto in Italia) e successivamente nel 1921 a Montalto, nel 1925 a Comunanza e nel 1932 a Ripatranso­ne. Curò molto la stampa diocesana con la creazione di un quindi­cinale. Nel 1928 favorì la venuta delle monache passioniste a Ripatransone. Nel 1939 chiamò a San Benedetto del Tr. i Padri Sacramentini e i Padri Conventuali. Si adoperò fattivamente per l'e­ducazione della gioventù. Visse in perfetta povertà e vicino al suo popolo, che lo chiamava "il vescovo santo". Lasciò la diocesi per malattia il 17 maggio 1946. Morì a Fano il 30 gennaio 1952, come vescovo titolare di Liviade. Le sue spoglie furono traslate a S. Be­nedetto, nel santuario dell'Adorazione, il 7 settembre 1955.

G. CHIARETTI, Il movimento cattolico..., p. 32.

 

 

 

PIETRO OSSOLA (1946 - 1951)

37.1946-1951: PIETRO OSSOLA

Nacque in Piemonte a Barone Canavese il 21 settembre 1889. Stu­diò al Seminario di Ivrea e partecipò come cappellano militare alla prima grande guerra, dopo la guerra fu professore del suo Semina­rio e dal 1926 fu Direttore spirituale al Seminario regionale di Chieti. Dal 1931 al 1943 fu Rettore del Seminario Regionale di Molfetta. Nel settembre del 1946 fu eletto vescovo di Montalto e Ripatransone. Nel 1949 visitò la diocesi, che resse per cinque an­ni, fino alla sua rinuncia per motivi di salute. Fu ammirato per la sua intensa vita interiore e dirittura morale. Organizzò la "Peregrinatio Mariae" nei vari centri delle due diocesi.

VINCENZO RADICIONI (1952 - 1983)

radicioni38.1952-1983: VINCENZO RADICIONI (*)

Nato a Numana l'8 ottobre 1906. Educato nei seminari diocesano e regionale, fu ordinato sacerdote il 1 maggio 1929. Consacrato vescovo ad Ancona il 27 gennaio 1952, entrò in diocesi il 19 mar­zo.

Per un trentennio guidò la diocesi nel difficile periodo del do­poguerra e dello sviluppo demografico ed economico. Uno dei principali obiettivi fu quella di rendere effettiva quella unione fra le due diocesi non dichiarata sul piano istituzionale ma iscritta nei fatti.

Si preoccupò anche di dotare di nuove parrocchie la fascia costiera maggiormente in espansione. Effettuò tre visite pastorali e celebrò due Congressi Eucaristici (1955 e 1969).

Ebbe un profon­do amore per l'Azione Cattolica e per l'Unitalsi. Nei suoi trenta anni di episcopato ha consacrato ben 113 sacerdoti e due vescovi (mons. Amadio e mons. Pecoraio).

Lasciò la diocesi al raggiungi­mento dei limiti di età imposti dal Diritto. Morì a Falconara il 15 novembre 1988. È sepolto nella cattedrale di Ripatransone.

 

(*) Il testo è tratto da: V.Catani, La Chiesa TruentinaOp. cit., p. 237.

 

 

 

SISTO V E LA DIOCESI DI MONTALTO - IL PRIMO VESCOVO E IL PRESIDATO (Cap. IV)*

paolo emilio giovanniniAnche la presentazione, per il governo della nuova diocesi, della persona del sessantaquattrenne1 Paolo Emilio Giovannini, di Porchia, non lungi da Montalto, membro anch'egli dell'ente testé costituito, da parte del medesimo card. d'Aragona, avvenne «S.mi Domini nostri iussu». Preconizzato, secondo le prescrizioni, nel concistoro del mercoledì, 19 novembre2, sempre del 1586, cinque giorni, cioè, dalla bolla di erezione, allo scopo di ambientare e preparare i porporati, se ne ebbe la effettiva elezione otto giorni dopo nell'altro, del mercoledì 263. Quantunque sarebbesi potuto evitare il Processo, relativo alla idoneità della persona del candidato, prescritto dal Concilio di Trento, in quanto nota abbastanza, non semplicemente alla Curia romana, ma allo stesso sommo pontefice4, per essere originario del medesimo posto e suo amico da vecchia data, tuttavia lo si costruì ugualmente, come ricavasi dal promemoria rimesso dall'Aragona ai colleghi, in vista del concistoro5.

Leggi tutto...

Paolus Aemilius Ioannini Porchiensis (1586 - 1605)

01 GIOVANNINI

stemma giovannini1.1586-1605: PAOLO EMILIO GIOVANNINI (*)

Originario di Porchia, fece i suoi primi studi a Perugia e a Macerata, conseguendo la laurea. Messosi al servizio di vari cardinali in qualità di segretario, li seguì in Francia e in Spagna. Era canonico di Ravenna e vicario generale di Cesena, quando Sisto V lo nominò primo vescovo di Montalto il 26 novembre 1586. Nei venti anni che resse la diocesi ne gettò le fondamenta e diede inizio alle grandi opere sistine.
Compì ben sette visite pastorali e lasciò preziose testimonianze di quegli anni nelle sue relazioni "ad limina". Morì il 6 agosto 1606

Hier. Cath. IV, p. 246; Pistolesi, Notizie biografiche... p. 9-11.
Cfr. anche, Giovanni Papa, Sisto V e la Diocesi di Montalto - Il primo Vescovo e il Presidato, (Cap. IV - pp. 79 - 97)
(*)  V.Catani, La Chiesa TruentinaOp. cit., p. 232

MONS. PAOLO EMILIO GIOVANNINI PRIMO VESCOVO DI MONTALTO

 

Dicemmo in un altro numero (LA VEDETTA del 14-7-'68, n. 28) che era nostra intenzione pubblicare particolari biografici sui Vescovi di Montalto. Dopo Mons. Castiglioni, infatti, ecco Mons. Giovannim. La fonte è sempre la stessa: « Notizie biografiche dei Vescovi di Montalto » del Con. Pistoiesi e la pubblicazione di tali medaglioni è tanto più opportuna, in guanto il libro de! Pistoiesi è oggi rarissimo e noto a pochi. Da parte nostra aggiungeremo quanto ci sarà possibile scovare sull'argomento, per aumentare le notizie già note.

Leggi tutto...

VISITE «AD LIMINA APOSTOLORUM» COMPIUTE DA MONS. GIOVANNINI 1589 - 1607

Le sei relazioni in parola si conservano, negli originali stessi, di cui alcune anche tutte autografe del medesimo presule, nell'ASV, fondo S. Congr. del Concilio, dal 1967 S. Congr. per il Clero, sez. Visitationes ad. ss. Limina, scatola Montis Alti. Le pubblichiamo integralmente, sono generalmente brevi, come buona parte di altre similari.

1. Relazione dell'11 dicembre 1589

È tutta autografa di mons. Giovannini e, come detto (cf. Sisto V e la dioc. di Montalto, IX), essa fu esibita alla Congregazione del Concilio, allora presieduta dal card. Antonio Carafa (ibid., n. 10), come si legge sul f. 3v per mano del medesimo presule; qui pure compare la data. Mentre in questa il destinatario è il card. prefetto, le altre, avendo il plurale, si rivolgono a tutti i cardinali componenti la Congregazione, che allora agivano veramente «collegialiter».

Leggi tutto...

Tiberius Mandosi Romanus (1606 - 1607)

02stemma mandosio2.1606-1607: TIBERIO MANDOSIO

Membro di una nobile famiglia romana oriunda di Amelia. Familiare del card. Alessandro Peretti, pronipote di Sisto V, canonico di S. Pietro a Roma, fu eletto alla chiesa di Montalto l'11 dicembre 1606; morì, però, dopo meno di undici mesi, a Roma, a cinquantatre anni, il 3 novembre 1607.

Hier. Cath. TV, p. 246; Pistolesi, Notizie biografiche... p. 12-13.
VINCENZO CATANI, La Chiesa Truentina. Storia della diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto, Alda Tecnografica, Grottammare, 1996, p. 232.

Paolo Orsini Romano (1608 - 1640)

03stemma orsini3.1608-1640: PAOLO ORSINI

Figlio di Girolamo Orsini, signore di Gallese, famiglia della nobiltà romana, domenicano, teologo e predicatore molto noto, divenne vescovo di Montalto il 14 luglio 1608 all'età di soli trentatre anni.
Nel suo lungo episcopato (32 anni) tenne il primo Sinodo nel 1630 e fece due visite pastorali: nel 1603 e nel 1639.
A causa della mancanza di palazzo vescovile adeguato si trasferì a Montelparo, dove morì il 12 aprile 1640.
Fu sepolto in cattedrale a Montalto, ora le sue spoglie giacciono nella cripta dei vescovi.

Hier. Cath. IV, p. 246;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 13-16.
VINCENZO CATANI, La Chiesa Truentina. Storia della diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto, Alda Tecnografica, Grottammare, 1996, p. 232.

ORAZIO GIUSTINIANI (1640-1645)

04stemma iustiniani4.1640-1645: ORAZIO GIUSTINIANI (*)

Genovese di origine, studiò a Roma ed entrò tra i Padri dell'Oratorio di S. Filippo Neri. Fu prefetto della Biblioteca apostolica, consultore della Inquisizione e della Congregazione di Propaganda Fide.
Fu nominato vescovo di Montalto il 10 settembre 1640. Negli anni 1641 e 1642 visitò l'intera diocesi e ricompose non pochi dissidi fra vescovo e montaltesi a causa della non residenza dell'Orsini.
Il 16 gennaio 1645 fu trasferito alla sede vescovile di Nocera Umbra e nello stesso anno fu creato cardinale.

Hier. Cath. IV, p. 246;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 17-18.
(*)  V.Catani, La Chiesa TruentinaOp. cit., p. 232

GIROLAMO CODEBO' (1645 - 1661)

05stemma codebo15.1646-1661: GIROLAMO CODEBO'

Modenese. Fu prima prevosto della Collegiata di Carpi, poi resse come Referendario della Signatura diverse città dello stato Pontificio. Nel 1645 fu mandato a reggere la chiesa di Montalto, dopo aver retto per qualche anno la diocesi di Gravina.
Aprì il Seminario nell'ex convento di S. Agostino e proseguì nella costruzione della cattedrale.
Visitò più volte la diocesi specialmente nella parte montana. Diffuse in diocesi la devozione alla Madonna di Reggio.

Fu trasferito alla sede vescovile di Reggio Emilia il 24 giugno 1661.

Hier. Cath. IV, p. 246;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 19-22.
VINCENZO CATANI, La Chiesa Truentina. Storia della diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto, Alda Tecnografica, Grottammare, 1996, p. 233.

CESARE CANCELLOTTI (1662 - 1673)

06stemma cancellotti6.1662-1673: CESARE CANCELLOTTI (*)

Di San Severino. Da arcidiacono e vicario generale della sua diocesi, fu nominato prima vescovo di Bisceglie nel 1658 e poi di Montalto il 26 giugno 1662.
Tenne il secondo Sinodo, fece due visite pastorali e pose fine alle interminabili controversie con gli abati commendatari di Farfa.
Resse la diocesi montaltese per undici anni.
Morì il 27 giugno 1673.

Cfr. anche: Cesare Cancellotti 6° vescovo di Montalto, (A cura di ADA: Agostino De Angelis), «La Vedetta», A. XVIII - N. 27 del 20.09.1970
Hier. Cath. IV, p. 246;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 23-24.
(*)  V.Catani, La Chiesa TruentinaOp. cit., p. 233

ASCANIO PAGANELLI (1673 - 1710)

07stemma paganelli7.1673-1710: ASCANIO PAGANELLI (*)

Camerinese. Da giovane studiò al Collegio Montalto di Bologna dove si laureò.
Entrò poi a servizio del card. Pallotta.
Clemente X lo nominò vescovo di Montalto quando aveva appena 37 anni, l'11 settembre 1673 e governò per 37 anni la diocesi montaltese.
In questi anni visitò la diocesi per ben otto volte e tenne due Sinodi (nel 1676 e 1691).
Morì il 30 marzo 1710.

Hier. Cath. V,p. 273;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 25-27.
(*)  V.Catani, La Chiesa TruentinaOp. cit., p. 233

Lucas Antonius Accoramboni Engubinus (1711 - 1735)

088.1711-1735: LUCANTONIO ACCORAMBONI

Nato a Gubbio il 18 ottobre 1666. Laureato in utroque a Macerata. Vicario generale di Città della Pieve e vicario apostolico di Sora e Terracina.
Diede stabilità economica e definitiva sistemazione al Seminario nell'ex convento degli Agostiniani.
Passò gli ultimi anni della sua vita a Montelparo, dove morì misteriosamente il prImo settembre 1735.

Hier. Cath. V, p. 273;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 23-30.

Petrus Bonaventura Savini Camers (1735 - 1738)

09stemma savini9.1735-1748: PIETRO BONAVENTURA SAVINI (*)

Nato a Camerino il 19 ottobre 1692. Nel 1724 si laureò a Macerata. Canonico teologo a Camerino e poi vicario generale a Fermo. Consacrato vescovo a Roma il 2 ottobre 1735.
Nei tredici anni di episcopato visitò una volta la diocesi e tenne un memorabile Sinodo nel 1739.
Curò ed ampliò il Seminario. Rinunciò alla diocesi per motivi di salute il 29 agosto 1748 e morì a Camerino nel 1749 come arcivescovo titolare di Sebaste.

Hier. Cath. VI,p. 294;
Pistolesi, Notizie biografiche... p. 31-32.
(*) Il testo è tratto da: V.Catani, La Chiesa Truentina, Op. cit., p. 233

 

 

sinodo savini 1742

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto