2021 - Celebrazioni V Centenario della nascita di Sisto V P.O.M.

13.12.2021

Tempo rimanente



Countdown
expired


Link:
PREPARATI


Link:
COMITATO NAZIONALE DELLE CELEBRAZIONI
Celebrazioni 2021
Mercoledì, 20 Febbraio 2019
itenfrdeptrues

Presidato Sistino di Montalto

PRESIDATO

Rotella

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Rotella
  • Scritto da Stefania Cespi
  • Visite: 886

RotellaComune di 903 abitanti a 395 m.s.l.m. sulle pendici del Monte dell'Ascensione (Monte Polesio) in un territorio soggetto a frane.

Leggi tutto...

Montefiore dell'Aso

 

 piantina

 DA VEDERE

  1. Torrione di S. Francesco
  2. Torrione di S. Marco
  3. Porta Nuova o di S.Francesco
  4. Torrione del Pestrino
  5. Porta Diritta o Aspromonte
  6. Torrione Sant'Angelo
  7. Torrione del Cassero
  8. Torrione del Canapale
  9. Palazzo Comunale
  10. Torre Civica
  11. Piazza Antognozzi
  12. Chiesa del Corpus Domini
  13. Chiesa San Filippo
  14. Chiesa San Francesco
  15. Chiesa Santa Lucia


test 1 - Torrione di S. Francesco Montefiore, Torrione di S.Marco Montefiore, Porta Nuova o di S. Francesco Montefiore, Torrione del Pestrino Montefiore, Porta Diritta o Aspramonte Torrione S. Angelo Montefiore, Torrione del Cassero Montefiore, Torrione del Canapale Montefiore, Palazzo Comunale Torre civica Montefiore, Piazza Antognozzi Montefiore, Chiesa  di S. Francesco Montefiore, Chiesa di S. Lucia Montefiore, Chiesa del Corpus Domini Montefiore, Chiesa di S. Filippo Stemma araldico del Comune di Montefiore dell'Aso (AP)

Castignano

Castignano - Provincia di Ascoli Piceno, a 473 m.s.l, m., e conta 2964 abitanti. Idealmente facciamo nascere Castignano nel periodo da cui proviene la famosa "Stele di Castignano" (Conservata presso il Museo archeologico di Ascoli Piceno), trattasi di un cippo d'arenaria alto circa un metro, datato intorno al VII-VI secolo a.C., con iscrizione riferita al periodo italico con influenze egeo-anatoliche.

Il nome Castignano potrebbe derivare dal bosco di castagni (Lucus castineanus) esistente nella zona e del quale parla anche Plinio il vecchio, oppure da un Console Romano che partecipò alla guerra sociale dei sostenuta dai Piceni e Socii contro Roma, certo Castino.

Parte del Presidato Farfense fino all’XI secolo, poi Castello sotto l’autorità di Ascoli con il quale Stato visse un vero e proprio conflitto con continue ribellioni delle quali la storia è piena. Nel 1356 i cardinale Egidio Albornoz riconobbe al castello autonomia e immediata dipendenza al Rettore della Marca ma, nel 1377, figurava di nuovo soggetto ad Ascoli. Il paese subì tra il 1369 e il 1380 la tirannia di Boffo da Massa.
Nel 1535 Ascoli costruisce una rocca a salvaguardia del suo castello, ma nel 1538, Il popolo di Castignano aiutato da Fermo, insorge e la mette a ferro e fuoco; il papa Paolo III revoca il dominio ascolano e fa distruggere la rocca. I castignanesi, per festeggiare l’autonomia ritrovata, innalzarono subito una torre ben munita militarmente contro ogni attacco. Nel 1586 il pontefice Sisto V, aggrega Castignano alla giovane Diocesi di  Montalto e al suo Presidato . In questo periodo il paese poté godere allora di molti privilegi e scrisse il nuovo statuto (1590).

Leggi tutto...

Andamento demografico di Castignano


Andamento demografico della popolazione di Castignano

 

San Venanzio di Castignano, Reginella campagnola

Album antiche cartoline di Castignano (AP)

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Castignano
  • Scritto da Giovanni Vagnarelli
  • Visite: 962

Progetto Memoria - Caduti di Castignano

Templaria 2014

Pubblicato il 21 feb 2015 Il trailer, vincitore del contest nazionale indetto da Traipler, Canon e Manfrotto su festival ed eventi (2015). Segue comunicato stampa. Christian Valeri conquista il primo premio con il suo video sul Templaria Festival di Castignano. È SAMBENEDETTESE IL FILM-MAKER VINCITORE DEL CONCORSO CANON SU FESTIVAL ED EVENTI La premiazione è avvenuta sabato 14 febbraio al BIT di Milano. Milano: É stata una giornata diversa dal solito quella che ha visto Christian Valeri, 31, salire sul palco del BIT, la Borsa Internazionale del Turismo che raccoglie gli operatori turistici di tutto il mondo. Christian, di San Benedetto del Tronto, è il vincitore del concorso I Live Italy indetto da Traipler con Canon e Manfrotto. L'iniziativa, a cui hanno partecipato centinaia di video maker, è il primo contest per video di viaggi volti a promuovere la propria terra organizzato dal portale turistico. Da 15 anni esperto nel settore della fotografia, e in particolare del video making di eventi, matrimoni e spot, per I Live Italy Christian ha deciso di presentare un filmato sul Templaria Festival di Castignano. Il video, di forte impatto visivo ed emotivo, raccoglie alcuni tra i momenti più belli della manifestazione, mescolando spettacolo, testimonianze, fotografia e colori in un vortice di suoni e di voci che trascina lo spettatore indietro nel tempo, catturando l'essenza dell'evento entro i confini dello schermo. Titolare dello studio videografico Clip Video Service a San Benedetto, Christian si trovava all'estero quando ha ricevuto dall'Italia la notizia di essere arrivato primo al contest. “Da sempre con il mio lavoro riesco a combinare il dovere al piacere, trasmettendo questo mio entusiasmo nei servizi che realizzo”, racconta. E aggiunge: “Per il contest avevo voluto procedere libero da ogni schema, cercando comunque di far combaciare i requisiti richiesti dal regolamento con il solito poco tempo a disposizione in fase di montaggio. Ho scelto di partecipare a questo per me primo concorso importante dietro la spinta dell'insostituibile Silvia Funari, la mia assistente. Mi sono lasciato trascinare dal flusso delle emozioni senza sapere dove mi avrebbe portato, e il risultato è il video che avete visto sugli schermi del BIT e sul Web.”

Una passione tangibile che, a quanto pare, ha conquistato pubblico e giudici del concorso. Juana Romandini

Comunanza (AP)

stemma araldico ufficiale

 

Regione: Italy/Marche

Provincia: Ascoli Piceno

Altitudine: 448 s.l.m.

Abitanti: 3.177 (Istat 2014)

Cap: 63087

Pref. Telefonico: 0736

Comune: Piazza IV Novembre, 2

Centralino: 0736 84381

E-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito istituzionalewww.comune.comunanza.ap.it

SindacoAlvaro Cesaroni (Lista civica Insieme). 

 Frazioni di Comunanza

s cauda dx30x Calvarese

s cauda dx30x Casale

s cauda dx30x Cossinino

s cauda dx30x Ficocchia

s cauda dx30x Gerosa

s cauda dx30x Gesso

s cauda dx30x Gabbiano

s cauda dx30x Illice

s cauda dx30x Lago

s cauda dx30x Lisciano

s cauda dx30x Piane

s cauda dx30x Piantabete

s cauda dx30xPolica

s cauda dx30xPolverina

s cauda dx30x Pracchia

s cauda dx30x Settecarpini

s cauda dx30x Tavernelle

s cauda dx30x Valentina

s cauda dx30x Villa Pera

s cauda dx30x Vallecupa

 

Venerabile Compagnia della Sacratissima Spina - Fermo

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Fermo
  • Scritto da Emanuele Luciani - Priore
  • Visite: 89

 DSC0147 2

Ebbe già questa Compagnia per suoi principalissimi Protettori, come apparisce nella prima impressione delle Regole dell’anno 1579 stampate a Fermo presso Astolfo de’ Grandi: Ebbe, dico, per principalissimi Protettori; prima il Cardinal di Mont’Alto, che dal Governo della Chiesa, allor Vescovile di questa nostra Città, passò poi con tanta sua gloria, e vantaggio nostro a quello di tutta la Chiesa Universale sotto Nome di Sisto V. [...]

-------------

REGOLE, ORDINI, E CAPITOLI DELLA VENERABILE COMPAGNIA DELLA SACRATISSIMA SPINA
Eretta nella Chiesa di S. Agostino Dell’illustriss. Città di Fermo

 Per Dom. Ant. Bolis, e Frat. Stamp. Priotali, Arcivesc., e del S. Ofizio. Con licenza de’ Superiori, Fermo, 1741 - CAP. I - p. 31 (De’ Signori, Fautori, Difensori, e Correttori della Compagnia).

 

 

4 frontespizio 2

 pastorale sistino fermo

760 001

PADRE MATTEO RICCI - BIOGRAFIA*

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Macerata
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 412

Ricci ico HomeBiografia

Nato a Macerata il 6 ottobre dei 1552 da nobile e importante famiglia, inizia gli studi in una scuola gesuita e nel 1568 si trasferisce a Roma per completare la sua formazione di letterato e di religioso. Nel 1572 entra nel noviziato a Sant'Andrea al Quirinale e presso il Collegio Romano segue i corsi diretti dal tedesco padre Cristoforo Clavio dal quale eredita la grande passione per le discipline scientifiche come la matematica, l'astronomia e la cartografia oltre alla conoscenza dei letterati classici.

All'epoca, il visitatore generale delle missioni dei Gesuiti in Oriente è padre Alessandro Valignano, incaricato anche della preparazione di alcuni missionari per una spedizione cattolica in Cina. Padre Ricci è uno degli uomini destinato al trasferimento e, dopo esser stato ordinato sacerdote, nel 1582 salpa alla volta della missione verso Macao. Costretto a rimanervi più del previsto a causa dell'interdizione della Cina agli stranieri, si dedica all'apprendimento della lingua e degli usi e costumi cinesi, vestendo successivamente gli abiti propri dei letterati.

Leggi tutto...

Ragvaglio intorno alle feste segvite nella citta' di Macerata ...

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Macerata
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 342

ragguaglio coperetinaRAGVAGLIO INTORNO ALLE FESTE SEGVUITED NELLA CITTA DI MACERATA.

Con l'occasione dell'Arrivo dell'Eccellentissima Sig. Donna Camilla Peretti, & di molti altri Signori Nobilissimi.

All'Illustriss. & Reveren. Monsig. Cardinale di Mont'Alto.

Con breve discorso e dechiaratione di tutte l'Historie, Imprese, Archi Trionfali.

IN MACERATA

Appresso Sebastiano Martellini, M.D.L.XXXIX.

SISTO V E MACERATA*

  • Categoria principale: PRESIDATO
  • Categoria: Macerata
  • Scritto da Libero Paci
  • Visite: 392


BibliothecaDei rapporti - di notevolissima rilevanza - fra Sisto V e la nostra città quasi nulla rimane nella tradizione locale.
I non più giovani narrano, per la centesima volta, le stesse leggende che i più vecchi tramandarono per secoli. Leggende nelle quali si dice del "Papa Sisto che non la perdonò nemmeno a Cristo”, infrangendo un truffaldino Crocifisso sanguinante e scoprendo il trucco ("Come Cristo ti adoro, come legno ti spezzo"). Ovvero di Fra’ Felice che, catturato dai banditi e costretto a fare il girarrosto, ad ogni rotazione di spiedo mormorava fra i denti “Non glirà sempre cuscì" equivocando fra il girare e l'andare e pregustando lo sterminio del banditismo. Ed ancora dell'artificio usato dal Cardinal Peretti quando, nel Conclave del 1585, presentandosi ai colleghi in cattivo arnese ("Coll'occhiali"), ingannò (ma l'espressione maceratese è molto, ma molto più forte) gli elettori ("li Cardinali") che credettero di fame un insignificante "Papa di transizione".
Del tutto sconosciuta è, invece, la leggenda - tramandata dal pettegolo e non sempre attendibile Leti1 - per la quale il potentissimo Papa Sisto saldò il debito, contratto tanti anni prima dall'allora povero Fra' Felice, con un calzolaio locale, promuovendone il figlio ad una cattedra vescovile.
Mentre il Convento e la chiesa di S. Francesco che ospitarono il futuro Pontefice sono stati completamente distrutti, una memoria - povera memoria in verità - resta di lui in una lapide, in volgarissima pietra di Trani, reinnalzatagli, una trentina di anni fa, sul palazzo della Rota maceratese, da lui fondata. Ma chi la guarda?

Registrati per leggere il seguito...

Presidato in numeri

test montaltoEcco di seguito "i numeri" del Presidato che abbiamo riepilogato in grafici e tabelle per dare una visione d'insieme del territorio marchigiano che Sisto V, prodigo di attenzioni per la sua terra natale, definì e attuò a partire dal 13 dicembre 1586, giorno del suo compleanno.

 

 

altimetria

demografia

 

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto