2021 - Celebrazioni V Centenario della nascita di Sisto V P.O.M.

13.12.2021

Tempo rimanente



Countdown
expired


Link:
PREPARATI


Link:
COMITATO NAZIONALE DELLE CELEBRAZIONI
Celebrazioni 2021
Mercoledì, 21 Agosto 2019

Chi e' on line

Abbiamo 16 visitatori e nessun utente online

FABIO BIONDI - VARI

FABIO BIONDI - VARI

Doc. n. 11 - Mons. Fabio Biondi, Patriarca di Gerusalemme, il 10 febbraio 1588 al Governator del Presidato. ASV, fondo Gonfalonieri, 60, f. 8v

È stato caro a Nostro Signore d'intendere, che si sia scoperto del terreno da lavorar mattoni in quel monte, che si spiana et così anco delle pietre vive, et loda, che si cominci a far cocere della calce, et a fabricar mattoni, et si contenta, che si piglino de lignami dalla selva di Rovitino, et si vedarà di operare, che si mandi denari, et intanto Vostra Signoria s'aiuti come meglio può in occasione de delitti, et Idio la contenti.

Doc. n. 10 - Mons. Fabio Biondi, Patriarca di Gerusalemme, il 3 febbraio 1588 al Capitano Pompeo Floriani. ASV, fondo Gonfalonieri, 60, f. 5v

La Santità di Nostro Signore m'ha commandato scriva a Vostra Signoria come faccio, che quanto prima potrà, si transferisca a Montalto per attendere et sollecitare quella opere, fin che havrà la commodità di havere dell'opere a buona conditione, et che non vi sono facende, et avvisi del bisogno del denaro, perché Sua Santità darà ordine, che il Tesoriere della Marca gli paghi, come s'è fatto delli cinquecento.
Quando sarà in Montalto potrà dar conto del lavoro a che termine si truova, non lasciando di dirle, che Sua Santità vuole, che si pigli il piano della porta da basso, et quello si vada seguitando con dolcezza buttando il terreno verso la valle di San Georgio, et dall'altra parte da bora, et disegna dove è la Chiesa di San Pietro che andarà per terra di far la piazza del mercato che sia spatiosa et grande. Et a Vostra Signoria prego ogni desiderato contento.

Doc. n. 9 - Mons. Fabio Biondi, Patriarca di Gerusalemme, il 3 febbraio 1588 a Mons. Marcolini a Montalto. ASV, fondo Gonfalonieri, 60, f. 5r-v

Ho dato conto a Nostro Signore di quanto Vostra Signoria Reverendissima mi scrive con la sua, et se bene ho conferito ogni cosa distintamente col suo Agente, non lasciare di dirle, che si meravigliò molto, che ella scrivesse, che li 500 scudi siano bastati per tutto il mese di decembre, et che per gennaro solo dica d'haverne spese 300 de suoi, poiché il lavoro fu cominciato fin d'ottobre, et tenne me per imprudente, che non l'havessi notato, et che l'havessi detto a Sua Santità, et tanto più, quanto che Vostra Signoria Reverendissima dice d'haver fatto sempre lavorare con 200 huomini. Si dolse anco che l'opere da principio fusserò pagate un giulio l'una, dove a Loreto il Cardinale di Perugia l'ha sempre pagate un carlino, et in tempo delle faccende del coglierle olive, che in Montalto non c'era questa rispetto, gli dissi poiché Vostra Signoria Reverendissima desiderava di sapere a chi si dovesse dare il conto delle spese, et rispuose che facesse tenere i conti in un libro, che bisognerà poi darlo in Camera.

Mi commandò finalmente che io scrivessi al Capitano Pompeo, che venisse a Montalto quanto prima per sollecitare l'opera, et che bisognando denari, se ne darà l'ordine al Tesoriere della Marca, come si è fatto della 500. Quanto al valersi de denari incamerati, o che si incameraranno, disse che se n'era scritto a Vostra Signoria Reverendissima più volte, et credo intenda che se ne voglia, ma se n'ha havuto l'ordine, non occorre altro. Et con questo le bacio le mani desiderandole ogni contento.
Se il Capitano Pompeo non è costì, facciami gratia di mandargli l'inclusa.

Doc. n. 8 - Mons. Fabio Biondi, Patriarca di Gerusalemme, da Roma, il 20 gennaio 1588 a Mons. Marcolini a Montalto. ASV, fondo Gonfalonieri, 60, f. 3r-v

Essendo io questa mattina dalla Santità di Nostro Signore, venne in proposito del lavoro, che si fa costì per spianare il monte della Croce, et disse, che non havendo avviso del progresso, che s'era fatto, et se li cinquecento scudi che già mandò sono finiti di spendere, come Sua Santità presuppone, che siano, et se il lavoro si continua, con soggiungere che adesso è il tempo di attendervi per non aspettare al tempo buono, che non si trovano operaij per le faccende della campagna, et mi commandò ne scrivessi a Vostra Signoria Reverendissima come faccio alla piacerà di darne ragguaglio con ogni particolarità, acciò ne possa dare distinto conto a Sua Santità che mi persuado darà ordine a quanto bisogna.

Ragionò anco di mettere la fiera in quella Città, con dire, che mentre era Cardinale, gli huomini di Montalto sempre l'importunavano per ottener la fiera, et hora che è in sua mano di concederla, non se le ne fa instanza. Però sarà bene, che Vostra Signoria Reverendissima ne tratti col Magistrato per intendere del modo, et del tempo, che s'ha da concedere, et fare che ne supplichi Sua Santità perché mi persuado, che la concederà per la benignità grande, con che si muove a parlarne.

È venuto a Roma Rosato Vettorucci, et ha proposto a Sua Santità di voler introdurre l'essercitio della lana nella Città havendo prestanza di due milla scudi con altre conditioni, delle quali ne manderò copia per l'altro ordinario a Vostra Signoria Reverendissima havendomi Sua Santità commandato, che io pigli cura d'informarne del bisogno. Et perché la maggior difficoltà consiste per mio parere in assicurare le prestanze, et che si lavori, però ho detto a Rosato, che dia in nota di là le sicurtà, che vuol dare, che quando saranno approvate da Vostra Signoria Reverendissima et dalla Communità, credo che Sua Santità sarà pronta di dare la prestanza et havendole io proposto, che uno da Castignano si offerisce d'introdurvi la concia delle pelli con una certa prestanza, ha risposto che aiutarà anco questa opera, mostrando tanta pietà et carità verso quella patria, che non si può desiderar maggiore, et di questo anco ne manderò a Vostra Signoria Reverendissima per l'altro ordinario, acciò possa pigliare informatione del soggetto, et delle sicurtà, et con questo le bacio le mani, et le prego ogni contento.

Fabio Biondi Patriarca di Gerusalemme

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto