2021 - Celebrazioni V Centenario della nascita di Sisto V P.O.M.

13.12.2021

Tempo rimanente



Countdown
expired


Link:
PREPARATI


Link:
COMITATO NAZIONALE DELLE CELEBRAZIONI
Celebrazioni 2021
Mercoledì, 19 Settembre 2018

Biblioteca di Felice Peretti/Montalto

Esistono tre indici in ordine alfabetico dei libri posseduti nel Notiziario (conservati per molto tempo nella biblioteca Chigi di Roma) ch'egli redasse di propria mano. Viene riportato  oltre ad un elenco delle prediche  e degli avvenimenti più importanti della vita, un esatto bilancio della sua magra economia con un elenco dela biancheria posseduta coprente un lasso di tempo che dal 1540 arriva al 1560.

Nella biblioteca di Felice Peretti troviamo in primo posto le opere teologiche. Sant'Agostino, il dottore più venerato dai francescani, vi è presente con undici volumi in folio, ma troviamo anche scritti di padri minori, come  Paolino da Nola, San Zenone, San Marziale, San Policarpo, oltre i testi di San Tommaso e San Bonaventura: in tutto 230 volumi. Seguono nel numero quelli di filosofia con 140; 106 erano i volumi di storia e geografia , 105 di diritto ecclesiastico e civile e 30 di astronomia e cosmografia. Anche la letteratura era presente con più di 100 opere. (7-pag. 48). La Letteratura polemica è largamente rappresentata, così come vi sono diverse opere di autori greci. (13-pag.30).

  1. von Ranke così descrive il Notiziario: “Egli ha annotato accuratamente quello di importante che gli è accaduto. I luoghi nei quali ha predicato il quaresimale, le commissioni delle quali è stato incaricato e che ha eseguito, ed anche i libri che possedeva, quali rilegati e quali no, infine tutto il suo piccolo bilancio di monaco. Vi si legge, per esempio, che suo cognato Battista comprò per lui 12 pecore; e che egli, il frate, ha pagato per questo prima 12 fiorini. Poi ancora 2 fiorini e 20 bolognini, cosicché sono diventate sue proprietà; il cognato le teneva presso di sé, ritraendone, secondo l'uso di Montalto, la metà dell'utile. Si vede come raccoglieva i suoi piccoli risparmi, con quanta cura li amministrava, come la somma  a poco a poco aumentò fino a circa 200 fiorini. E' la stessa mentalità di amministrazione che poco dopo questo francescano impiegò nell'amministrazione dello Stato papale. La sua parsimonia è una dote della quale egli si vanta in ogni Bolla che gliene offre qualche occasione e in molte iscrizioni... ”. (7-pag.49)

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto