2021 - Celebrazioni V Centenario della nascita di Sisto V P.O.M.

13.12.2021

Tempo rimanente



Countdown
expired


Link:
PREPARATI


Link:
COMITATO NAZIONALE DELLE CELEBRAZIONI
Celebrazioni 2021
Domenica, 05 Aprile 2020

Chi e' on line

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online

itenfrdeptrues

Politica estera di Sisto V verso l'Inghilterra

Elizabeth I Armada Portrait1585 Il papa incoraggia il piano presentato dai Guisa per l'invasione dell' Inghilterra, non appoggiato dalla Spagna, che invece sosteneva la necessità di normalizzare prima la situazione francese.

Sisto, pur apprezzando Elisabetta I
, vedeva nel suo governo il principale appoggio al protestantesimo europeo ed espresse più volte il desiderio di vederla convertita al cattolicesimo. Non aveva accettato il suggerimento di organizzare contro la regina un attentato preferendo di inviarle un gesuita perché la convertisse, promettendole, se acconsentiva, ogni sorta di vantaggio. Il gesuita viene scoperto ed espulso (7- pag.136)

1587 18 feb., Maria Stuarda viene decapitata e con essa si esauriscono le speranze cattoliche in questo paese.

Durante il concistoro convocato per questa decapitazione, Sisto emette una scomunica contro la regina Elisabetta

1587 29 lug., Sisto, incoraggia l'invasione dell'Inghilterra promossa da Filippo II, pur con tutte le incognite  per l'equilibrio europeo, promettendo un aiuto di un milione di scudi, pagabili dopo la partenza delle truppe spagnole, a condizione che la flotta partisse durante il 1587 e che il futuro re inglese fosse gradito alla Sede Apostolica e si adoperasse per il ripristino della fede cattolica. Cifra che non si sarebbe presa dal tesoro accumulato in Castel Sant’Angelo.

1587 7 ago., Il papa nomina cardinale l'inglese William Allen che nelle intenzioni avrebbe dovuto dirigere la spedizione contro l’isola. Costui è convinto che la maggioranza degli inglesi fosse di sentimenti cattolici e si sarebbero ribellati alla regina al primo apparire dell’esercito invasore, stimando necessaria un esercito di dieci-quindicimila uomini.

Invincible Armada1588 Dopo circa due anni di tentennamenti Filippo II fa partire la su Invincibile Armata, forte di 153 navi, 8.041 marinai, 19.747 soldati, un migliaio di volontari e 2460 cannoni. Il comando viene affidato al duca di Medina Sidonia che aveva preso il posto del defunto ammiraglio Santa Cruz.

La flotta inglese, composta in prevalenza di unità leggere, era pari in numero a quella spagnola.

Dal 30 lug. in poi gli inglesi si limitarono a fiancheggiare le navi spagnole, impadronendosi delle ritardatarie.

8 ago. Si ha la battaglia decisiva che vede la sconfitta spagnola e solo pochi legni si salvano grazie al calare del maestrale , che aveva favorito sino ad allora la manovra degli inglesi. (7- pag. 139)

Altrove si parla del fallimento e della distruzione dell’Invencible Armada dovuta ad un fortunale

 

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto