Lunedì, 05 Dicembre 2022

Chi e' on line

Abbiamo 261 visitatori e nessun utente online

itenfrdeptrues

Valacchia

  • Scritto da Redazione
  • Visite: 3852

1586, 23 giugno Sisto invia un breve a Stefano Bathory affichè perori, presso il giovane  nipote Sigismodo che governava in Transilvania, per la liberazione di Pietro II Cercel voivoda (principe) di Valacchia. Costui regnava in Valacchia (già nel 1582 grazie all’aiuto di Gregorio XIII, che con l’intervento dell’ambasciatore francese presso il sultano turco Amurat III(1574-1595), riesce a riavere il regno del Padre Minhea II Turcitul), ma inviso al Basa (pascià) di Buda viene messo in cattiva luce presso il sultano e quindi è costretto a rifuggiarsi in Transilvania dove viene imprigionato per oltre un anno. Dalla sua prigione riesce ad inviare lettere al Papa seguite da un’ambasceria di nobili valacchi.

Poco prima della morte del Bathory (dicembre 1586) viene liberato e fa ritorno in Valacchia dove si distingue per le sue attività, tanto che Sisto gli invia un breve di encomio.

Epistolari

epistolari

La biblioteca

Bibliotheca

Proprieta' e dimore

villa montalto

Arte & Mecenatismo

Ritratto del Principe Miche

Opere

oristano

CELEBRAZIONI V CENTENARIO

celebrazioni v centenario

Bolle Bandi Avvisi e Brevi

Biblioteca-Angelica-060

Araldica Sistina

stemma peretti montalto

CALENDARIO SISTINO

<<  <  Dic 2022  >  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Sostienici con una piccola donazione

Importo donazione:

Immagine casuale

cartolina2.jpg